Primavera: si torna all’aria aperta

Come prevenire i malanni di stagione

malanni di stagione
  • condividi

Data di pubblicazione

22 marzo 2017

La Primavera è anticipata dalle rondini, dalle prime scampagnate all’aria aperta e… dai primi malanni di stagione. Infatti abbiamo così voglia di bel tempo, che spesso non ci vestiamo adeguatamente con il rischio di raffreddarci non appena cala l’oscurità e si abbassano le temperature.

Per prevenire i malanni di stagione è meglio prima di tutto non farsi prendere dall’entusiasmo e portarsi sempre dietro un coprispalle con cui ripararsi se c’è troppo vento… è il solito consiglio dato dalle mamme:“ vestiti a cipolla!”. Se si sta a contatto con molte persone durante il giorno, quasi sicuramente c’è qualcuno con un principio di raffreddamento, ricordiamoci allora di lavarci le mani in maniera più accurata, facendo attenzione a utilizzare sempre una buona dose di sapone.

 

 

Il cibo è importante, infatti è considerato la prima medicina conosciuta dall’uomo, visto le sue capacità di rafforzare il corpo. Meglio quindi abbondare con verdure di stagione e ricette semplici, evitando i cibi preconfezionati. Facciamoci aiutare da spezie quali curcuma e zenzero che hanno un grande potere depurativo e antinfiammatorio e da piatti a base di cereali integrali che servono ad aiutare un intestino provato. I cibi caldi fanno sempre bene perché aprono le vie respiratorie… quindi via libera a zuppe e tisane! Per i mal di gola nulla è meglio che un preparato con zenzero fresco, limone una buona dose di miele. I liquidi poi sono molto importanti perché aiutano a depurare in velocità un organismo con un principio di raffreddamento, a questo proposito è meglio limitare anche l’uso di caffeina e alcool che non aiutano a tenere il corpo idratato.

 

 

I primi malanni di stagione fanno spesso provare una sensazione di freddo, ma è meglio non aumentare troppo la temperatura in casa, altrimenti il clima secco che si verrà a creare nuocerà alle vie respiratorie e darà via libera a germi e batteri. Piuttosto è meglio mettersi una felpa in più perché la temperatura in casa non dovrebbe mai superare i 21° C. Se la giornata è stata pesante, nulla è meglio che concedersi un bel bagno caldo o addirittura una sauna, la temperatura alta aiuta a dilatare i vasi sanguigni portando benefici all’organismo, come l’eliminazione delle tossine. I vapori poi libereranno le vie respiratorie giocando d’anticipo contro una sinusite che sembrava peggiorare, in più un po’ di relax aiuta a rafforzare un corpo stressato.

 

 

In caso ci sia qualche malanno di stagione che si aggira tra familiari e colleghi e ci si senta un po’ più stanchi del solito, è meglio diminuire i propri impegni serali per prendersi del tempo per riposare. Quando una persona è molto stressata, subisce un crollo delle difese immunitarie che oltre a rendere la persona meno produttiva la rende più esposta a raffreddamento. Allora è meglio tornare a casa presto, farsi una bella doccia calda e concedersi il lusso di una bella dormita.

 

 

 

 

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti e resta sempre aggiornato su:

RicetteProdottiNews e consigliTutto!

Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati*

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accetto la privacy policy*