Multicereali, nero, ai semi: si fa presto a dire pane

pane per burger
  • condividi

Data di pubblicazione

10 marzo 2017

Semplice, buono, sulla tavola di tutti i giorni, eppure per nulla scontato. Di cosa parliamo? Ma del pane, of course!

È stato uno dei primi cibi preparati dai nostri antenati e ha da sempre un’importanza particolare: per gli egizi simboleggiava la ricchezza mentre per gli ebrei è un simbolo importante legato alla religione, come per il cristianesimo.

 

Questo cibo così semplice è presente nelle nostre vite: è il compagno ideale di molte scarpette e la nostra ancora di salvezza quando al ristorante i piatti sembrano non arrivare mai, ma se si pensa alle prime gite scolastiche non può non venire in mente il mitico panino che la mamma ci preparava per pranzo.

 

L’Italia poi può vantare una vera e propria tradizione legata al pane, ogni regione infatti ne ha uno particolare: pensiamo al pane di Altamura, famoso per la sua crosta spessa ma anche alla piadina romagnola, la focaccia genovese o il grissino piemontese.

 

In più a questo alimento piace essere al passo con i tempi, così visto che la cucina si sta innovando riscoprendo alcuni ingredienti, ha deciso di reinventarsi. Per esempio negli ultimi anni sta spopolando il pane ai semi, che si ottiene aggiungendo all’impasto il seme oleoso che si preferisce, ottenendo così un panificato dal profumo sempre diverso. In questa maniera oltre al classico panino per hamburger con i semi di sesamo oggi è diventato comune trovare delle pagnotte ai semi di papavero, di lino, di chia, di canapa, di zucca oppure un mix di questi.

 

Esiste poi il pane nero che non passa di certo inosservato grazie alla presenza del carbone vegetale, che viene trasformato in farina finissima. Ideale come pane per burger super moderni, in realtà era mangiato già 3 mila anni fa, viste le sue proprietà benefiche, infatti è utile per combattere in maniera naturale il gonfiore di stomaco data la sua capacità di assorbire e trattenere le sostanze, riuscendo a depurare l’organismo.

 

Altrimenti un altro tipo di pane molto comune è quello multicereale, preparato con più farine di cerali diversi. Il risultato è una vera e propria fonte di energia a “lento rilascio” che ha un alto valore proteico ma un basso contenuto lipidico.

 

KIOENE TIP: Scopri il pane nero, ideale come pane per burger raffinati, con le Polpette Vegetali ai ceci, qualche fettina di pomodoro, lattuga e qualche fettina di cetriolo.

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti e resta sempre aggiornato su:

RicetteProdottiNews e consigliTutto!

Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati*

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accetto la privacy policy*