Scopri i borghi più belli da visitare in autunno

borghi
  • condividi

Data di pubblicazione

27 settembre 2017

Per molti l’autunno è la stagione che intervalla le ferie estive con quelle invernali; non si possono più fare fughe al mare mentre è ancora presto per aggirarsi tra i mercatini di Natale. Invece l’autunno, con i suoi colori caldi e l’aria frizzantina è il periodo ideale per scoprire i borghi d’Italia e il loro patrimonio (anche) mangereccio.

 

In Trentino, sull’altopiano di Bleggio, si trova il borgo di Rango; ad accogliere i turisti c’è una scalinata di pietra, che porta a case e ponti dello stesso materiale. È la meta ideale per passare un tranquillo weekend, scegliendo la quiete di un piccolo borgo per riprendersi dalla vita frenetica di tutti i gironi. È anche possibile visitare il Museo della Scuola dove si trovano i materiali che venivano utilizzati nell’apprendimento nella prima metà del Novecento.

 

In Emilia Romagna invece nei pressi di Montefeltro sorge il borgo di San Leo, situato in cima ad una rupe di circa 500 metri. Il nucleo della cittadina è la piazza circondata da edifici risalenti al XIV secolo, mentre poco distante si trova l’antica fortezza trasformata in carcere, immersa nel verde dei boschi. Anche San Leo è rimasta fedele al suo aspetto medievale, che ospita numerose osterie dove provare le specialità del posto, come il formaggio di fossa o il tartufo locale.

 

Non è proprio un borgo, ma in questa stagione vale la pena di visitare Boccadasse, un paesino poco distante da Genova. È un villaggio di pescatori sospeso nel tempo, dove l’atmosfera è quella ideale per concedersi un weekend romantico: i tramonti su spiagge deserte e le passeggiate tra le crueze, le tipiche stradine tortuose liguri, vi faranno sembrare immersi in una favola.

 

In Sardegna poi è presente uno dei borghi più belli d’Italia, dal quale è possibile vedere le coste della Corsica e dell’Isola di Asinara: Castelsardo. Il paesino è costruito attorno al Casteddu, l’antica cinta muraria e il castello dei Doria. Suggestiva la visita dei luoghi religiosi, come la Chiesa di Santa Maria e alla Cattedrale di Sant’Antonio Abate… e poi come in qualsiasi luogo d’Italia consigliamo di non trascurare il turismo eno-gastronomico.

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti e resta sempre aggiornato su:

RicetteProdottiNews e consigliTutto!

Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati*

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accetto la privacy policy*